La montagna: una scuola di management.
La determinazione del singolo e della squadra sono le chiavi del successo sul K2 come in azienda.
La montagna una scuola di management

 


Quali sono le difficoltà/imprevisti più frequenti che si verificano durante una spedizione? Come le affronti? (le risposte dei capospedizione Abele Blanc, Luca Maspes e Simone Moro)
tratto dal libro "La montagna: una scuola di management"

| More
 

 
 

Quali sono le difficoltà / imprevisti più frequenti che si verificano durante una spedizione? Come le affronti?

Abele Blanc - Sicuramente le condizioni della montagna e poi quelle degli alpinisti. Per superarle bisogna saper coniugare le due cose senza dimenticare che si tratta spesso di persone “individualiste”, come spesso sono gli alpinisti, abituati magari, molte volte, a far le cose da soli. Questo atteggiamento nelle spedizioni può creare dei problemi: è qui che si misura la capacità di un leader, di un capospedizione. Il problema può essere affrontato rigidamente oppure in altri modi, dipende dal carattere del capospedizione. E’ chiaro che il dialogo è sempre una buona strada, ma non è sempre la migliore. Ad un certo punto bisogna prendere delle decisioni: non per niente si chiama “capo”spedizione.

Luca Maspes - La peggiore delle difficoltà non l’ho fortunatamente vissuta ma credo la si tema sempre, cioè la perdita di un compagno che tu hai invitato nella tua spedizione. Anche se gli alpinisti sanno già convivere con il rischio, un po’ di responsabilità la senti sempre e comunque. Gli imprevisti meno drammatici penso invece debbano essere affrontati come un impegno da parte di tutti, un lavoro d’equipe tenendo comunque l’”ultima parola del capo” come eventuale decisione finale.

Simone Moro - Che i componenti litighino, che ci siano le prime donne, che non arrivino i bagagli e che ci sia un calo motivazionale. Queste cose si risolvono in primo modo essendo scrupolosi e meticolosi a scegliere la squadra. Troppo spesso infatti ci si accorge di avere dei pirla (eufemismo) nel gruppo quando è troppo tardi o quando ci si accorge che sono “contagiosi”… Il secondo modo è essere amichevoli ma risoluti nelle comunicazioni, ammonimenti, decisioni. Se si ha carisma e credibilità le cose sono abbastanza facili.

 

Copyright© 2016 - Olympos Group srl - Via Madonna della Neve, 2/1 - 24021 (Albino) - Strada Statale del Passo Gavia, 24 - 25056 Ponte di Legno (BS)
Tel 0350666302 - Fax1786054267 - N.REA 348181 - CF, P.I. 03083810162 - CS i.v. €10.000 - informativa sulla privacy